•  
  •  

RSPP: un ruolo importante in azienda

Il 14 marzo parte la 46° edizione del corso per i responsabili e gli addetti al servizio di prevenzione e protezione

RSPP: un ruolo importante in azienda

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Sicurezza (RSPP) è una figura cardine nel sistema normativo che disciplina la tutela dai rischi sul posto di lavoro, rappresentando per l’azienda il punto di riferimento per la valutazione, la programmazione e la consulenza in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Compito specifico dell’RSPP è l’attuazione di quanto indicato dall’art.33 del d.lgs 81/08, elemento questo che individua tale ruolo, assieme al datore di lavoro, quale protagonista dell’organizzazione aziendale della salute e sicurezza sul lavoro.

In considerazione dell’importanza rivestita da tale ruolo, il d.lgs. 81/2008 detta una disciplina molto puntuale, che definisce criteri di nomina, compiti, responsabilità e soprattutto l’iter formativo che deve necessariamente completare chi assume tale incarico. Proprio in vista del percorso formativo che prenderà il via il prossimo 14 marzo presso la nostra sede, abbiamo posto qualche domanda a Patrizia Serranti, consulente senior in igiene e sicurezza sul lavoro e in valutazione dei rischi negli ambienti di lavoro, ergonomia, rischi psicosociali, tra i docenti dello stesso corso.

Pensando al quadro generale, quali sono oggi gli elementi più significativi che deve offrire un percorso di formazione per RSPP?
«Il percorso di formazione per chi si prepara a svolgere il ruolo di Addetto o di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è fondamentale nella preparazione tecnica e organizzativa; gli elementi necessari sono molteplici e la durata del corso molto limitata. Ne discende che è assolutamente necessario che il corso sia ben equilibrato negli argomenti normativi, tecnici ed organizzativi. È importante quindi che i docenti abbiano l’esperienza del ruolo e la capacità di trasmettere i contenuti traducendoli in pratica operativa. La normativa in materia di sicurezza e salute è articolata e complessa ma resta alla base del sistema, la sua “traduzione” nell’attività del Servizio di Prevenzione e Protezione è un punto di forza dei percorsi formativi».

Nell’ambito dei suoi interventi in questo corso, quali caratteri ritiene più rilevanti?
«Le aule di Cisita sono da sempre molto interessanti sia per la diversa matrice dei corsisti che per la loro partecipazione; al momento ho l’onore di aprire e chiudere il percorso formativo e di veder crescere la consapevolezza degli allievi nelle tematiche affrontate. Un aspetto peculiare è la didattica interattiva in cui i contributi dell’aula sono sempre ben accetti ed armonizzati nell’ambito didattico; altro punto di forza le esercitazioni ed i casi di studio sulla “valutazione del rischio” o sul “progetto formativo aziendale” a cui abbiamo dedicato spazio nell’articolazione del percorso e che trova ampio riscontro positivo fra gli allievi».

Il corso si rivolge a persone che dovranno ricoprire l’incarico di RSPP o ASPP in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore. È possibile iscriversi al corso entro l’8 marzo. Per informazioni: Chiara Ferri, ferri@cisita.parma.it.