•  
  •  
  • Home
  • /Aziende
  • /Fondirigenti – I servizi logistici per le aziende di Parma

Fondirigenti – I servizi logistici per le aziende di Parma

Servizi di analisi dei flussi logistici, modellizzazione delle soluzioni di integrazione tra imprese e identificazione delle esigenze di adeguamento infrastrutturale e delle competenze manageriali per le imprese del territorio di Parma.

 

Il progetto – promosso nel territorio di Parma da Federmanager e da Unione Parmense degli Industriali, e realizzato da Cisita Parma, in qualità di capofila, assieme a Fondazione ITL (mandante), grazie al finanziamento da parte di Fondirigenti – si pone l’obiettivo, a seguito della mappatura dei flussi logistici, di delineare le soluzioni di sviluppo competitivo degli operatori nei confronti del sistema produttivo di Parma, evidenziando le esigenze di adeguamento infrastrutturale a beneficio dei decisori pubblici.

Al contempo, compresi i bisogni e gli orientamenti della domanda in termini di fabbisogno di servizi di trasporto e logistica, si intende valutare i gap dell’offerta specializzata, ovvero individuare le azioni per colmarle. Oltre alla parte produttiva e logistica verranno infine valutate le carenze in termini di infrastrutture, ovvero gli interventi a livello sia di rete sia di nodi necessari per una migliore accessibilità e connettività del territorio di riferimento all’interno delle reti multimodali (tutto gomma, gomma treno, cargo aereo) transnazionali e delle value chain internazionali.

Il percorso di ricerca permetterà di mappare i flussi di domanda, misurare la quota di mercato controllata dagli operatori localizzati nella provincia di Parma, individuare i trend in atto, definire il posizionamento dell’offerta rispetto ai trend e individuare i gap, così da definire strategie e azioni sia a livello di riposizionamento strategico sia a livello di adeguamento delle infrastrutture materiali e immateriali.

Nel dettaglio, il progetto di ricerca prevede tre fasi di sviluppo:

  1. Ricerca per la mappatura dei flussi logistici di merci e prodotti. Principale obiettivo di questa attività è la descrizione e la mappatura dei flussi di merci e prodotti in entrata e in uscita attualmente gestiti e potenzialmente gestibili da parte degli operatori logistici della provincia di Parma. Si farà riferimento alle principali direttrici del traffico internazionale e alle merci provenienti dai porti di Genova e La Spezia e dirette verso l’Europa del Nord (e viceversa). Si farà inoltre riferimento alle diverse soluzioni intermodali (tutto gomma, gomma-ferro, cargo). I risultati della ricerca confluiranno in un “Report di ricerca sui flussi logistici”, nel quale i dati raccolti saranno accompagnati da commenti e analisi di tipo qualitativo, prendendo a riferimento le principali pubblicazioni nazionali ed estere di analisi del settore.
  2. Modellizzazione delle soluzioni di integrazione delle imprese. L’obiettivo della presente attività è quello di definire il posizionamento degli operatori logistici della provincia di Parma, valutando la corrispondenza tra posizionamento attuale rispetto ai trend della logistica e delle tecnologie abilitanti in atto. La modellizzazione delle soluzioni di integrazione degli operatori logistici specializzati ai flussi di merci e prodotti viene proposta, a fronte dei trend evolutivi del settore, ricostruendo il gap fra la varietà delle soluzioni rese disponibili dall’offerta degli operatori specializzati e quella richiesta sul lato della domanda dai produttori di merci e prodotti da movimentare. Al termine di questa fase verrà prodotto un Report di modellizzazione del riposizionamento competitivo degli operatori logistici.
  3. Profilazione e descrizione delle esigenze di adeguamento. Gli obiettivi perseguiti da questa terza fase sono individuati nella definizione di due piani di adeguamento. Il primo è il “Piano di adeguamento delle infrastrutture” grazie al quale, attraverso la definizione di piani di adeguamento infrastrutturale e di potenziamento dei collegamenti, si prevede lo sviluppo di una rete logistica che consenta all’intero territorio provinciale di godere di una competitività e centralità strategiche sia nel sistema relazionale nazionale (asse medio – padano) sia nei confronti dei collegamenti internazionali, sfruttando altresì il posizionamento strategico di Parma sul segmento nazionale del corridoio Tirreno-Brennero (Ten-T network) e sulla direttrice Adriatica-Chiasso. In quest’ottica, l’adeguamento infrastrutturale, fisico e tecnologico, si prospetta quindi come lo strumento chiave per l’efficientamento e la razionalizzazione dell’offerta logistica. Il secondo è il “Piano di adeguamento delle competenze”: insieme alla componente infrastrutturale risulta infatti essere cruciale fornire indicazioni di policy sulle esigenze di adeguamento delle competenze tecniche, professionali e manageriali degli operatori specializzati. I risultati finali delle presenti attività verranno raccolti, rispettivamente, in un “Report descrittivo delle indicazioni di policy sul sistema infrastrutturale” e in un “Report descrittivo delle indicazioni di policy sul sistema educativo/formativo”.

Quale attività di accompagnamento, valorizzazione, divulgazione e condivisione dei risultati scaturiti dalle tre fasi precedenti, sono infine previste diverse azioni di diffusione pianificate con l’obiettivo di realizzare, lungo l’intero ciclo di vita del progetto, un’attività di comunicazione che fornisca, nelle diverse fasi, una tempestiva informazione ai potenziali partecipanti, la promozione dell’opportunità per un accesso consapevole da parte del management delle imprese coinvolte e la diffusione dei risultati intermedi e finali, in vista della loro sostenibilità anche dopo la conclusione del progetto e nei confronti di una platea più amplia d’imprese, rispetto a quelle coinvolte. In particolare, quali momenti di condivisione strutturata dei risultati del progetto, oltre alla diffusione di diversi comunicati stampa e campagne di comunicazione, si prevede la realizzazione di un seminario tecnico rivolto agli operatori del settore logistico e una conferenza finale.

Per informazioni e approfondimenti: Claudio Biasetti, biasetti@cisita.parma.it.

Materiali

Comunicato stampa n. 1

Comunicato stampa n. 2

Comunicato stampa n. 3

Comunicato stampa n. 4

Programma Conferenza 20 novembre 2019

Materiali Conferenza “La Logistica a Parma: infrastrutture, competenze e servizi” (Parma, 20 novembre 2019)

Executive Summary
Relatore: Leonardo Lanzi – Capo Consulta Autotrasporti e Logistica Unione Parmense degli Industriali

Il modello di analisi e intervento
Relatore: Claudio Biasetti – Responsabile Progettazione Cisita Parma

I risultati della ricerca
Relatore: Andrea Bardi – Direttore Fondazione ITL

 

Servizi di analisi dei flussi logistici, modellizzazione delle soluzioni di integrazione tra imprese e identificazione delle esigenze di adeguamento infrastrutturale e delle competenze manageriali per le imprese del territorio di Parma (CIG: 7817659849).