•  
  •  
  • Home
  • /Aziende
  • /Fondirigenti: progetto “Readiness Industria 4.0”

Fondirigenti: progetto “Readiness Industria 4.0”

Servizi di analisi, modellizzazione e sperimentazione di programmi per lo sviluppo delle competenze del management a supporto della trasformazione digitale delle imprese delle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia

Sappiamo che il tema rappresentato da “Industria 4.0” è oggi più che mai centrale da diversi punti di vista e coinvolge il mondo aziendale nei suoi diversi aspetti, primo fra tutti quello manageriale. Esso, infatti, si fonda sull’evoluzione congiunta di tecnologia digitale e nuovi modelli manageriali in grado di gestire la riorganizzazione produttiva derivata da una visione di industria automatizzata e interconnessa, caratterizzata da nuovi rapporti all’interno delle imprese, nell’industria e più in generale nella società. In questo quadro a subire una radicale trasformazione non sono solo i sistemi di comunicazione all’interno della singola impresa – sia tra macchine sia tra queste e l’uomo – ma, in un orizzonte più complessivo, vengono coinvolti i modelli di business e l’organizzazione produttiva su una scala più vasta e tendenzialmente globale. Questa quarta rivoluzione industriale si innesca, quindi, a livello di fabbrica (fabbrica intelligente), per dispiegare poi, a catena, i suoi effetti a livello di industria nel suo complesso (le filiere logistico-produttive) ed infine a livello di società, facendosi portatrice di cambiamenti significativi nei modelli di consumo, di business, organizzativi, culturali e relazionali.

In questo panorama si collocano i “servizi di analisi, modellizzazione e sperimentazione di programmi per lo sviluppo delle competenze del management a supporto della trasformazione digitale delle imprese delle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia”, iniziativa promossa nei territori di Parma, Piacenza e Reggio Emilia da Federmanager e da Confindustria, e realizzata da Cisita Parma, in qualità di capofila, assieme a CIS (Reggio Emilia) e Forpin (Piacenza), grazie al finanziamento, sotto forma di corrispettivo, da parte di Fondirigenti. Si tratta di un articolato ventaglio di interventi suddiviso in tre azioni principali:

1) la prima azione consiste nell’analisi delle evidenze emergenti sugli investimenti in tecnologie dell’innovazione in campo manifatturiero. In quest’ottica è prevista un’indagine condotta con lo scopo di analizzare le decisioni di investimento delle imprese in beni materiali e immateriali per la digitalizzazione, realizzata in collaborazione le sedi confindustriali di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Il questionario è finalizzato a rilevare informazioni di tipo qualitativo e quantitativo sulla tipologia degli investimenti effettuati nel corso del 2017 e/o pianificati per il 2018 in chiave Industria 4.0;

2) la seconda azione prevede la modellizzazione dell’azione manageriale eccellente all’interno della nuova divisione internazionale del lavoro e del nuovo modo di organizzare il sistema produttivo e distributivo, abilitato dalla trasformazione digitale, che integra su scala globale molti attori diversi in circuiti trans-territoriali e trans-settoriali. Nello specifico saranno realizzati almeno 21 case studies, opportunamente selezionati all’interno della matrice di varietà, garantendo la massima copertura a fronte delle opportunità consentite;

3) la terza azione consiste nella progettazione e sperimentazione di 3 programmi formativi con ricorso alle metodologie di benchmarking e matchmaking, per promuovere il coinvolgimento di più attori (imprese della stessa filiera di territori diversi, oppure di diverse filiere appartenenti allo stesso sistema territoriale) nell’ambito di iniziative congiunte di ricognizione e scambio delle competenze su cui si fonda l’eccellenza dell’azione manageriale a supporto della trasformazione digitale.

In estrema sintesi, questo complesso di attività ha lo scopo di sperimentare iniziative rivolte al management per favorire l’apprendimento di competenze funzionali riconosciute come necessarie per indirizzare e gestire la trasformazione digitale delle rispettive imprese nelle province di riferimento, in una logica di propedeuticità, interdipendenza sequenziale e organica integrazione del ciclo di azioni poste in essere.

Per informazioni: Claudio Biasetti

Servizi di “Analisi, modellizzazione e sperimentazione di programmi per lo sviluppo delle competenze del management a supporto della trasformazione digitale delle imprese delle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia”, affidati da Fondirigenti all’ATS costituita da Cisita Parma scarl (mandatario), CIS s. cons. r. l. (mandante) e FOR .P. IN . scarl (mandante), nell’ambito di una procedura negoziata (CIG 70580463D0) ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. b), d.lgs. 50/2016.