•  
  •  
  • Home
  • /ER Smart Industry

ER Smart Industry

Il nuovo Piano Formativo per accompagnare la crescita delle Imprese dell'Emilia-Romagna

 

Il Piano di azione ER SMART INDUSTRY consente ad imprenditori, manager e figure chiave delle aziende dell’Emilia-Romagna di partecipare ad attività formative in cinque filiere strategiche suddivise nelle relative Operazioni.

Percorsi formativi accessibili in maniera trasversale a tutte e cinque le filiere strategiche

1) DESIGN INNOVATIVO O INNOVAZIONE SUL DESIGN?
Innovazione attraverso la progettazione: usare il design come elemento proattivo all’interno dell’azienda per l’innovazione dei prodotti, della loro comunicazione e promozione e nell’ideazione di nuovi scenari di mercato.

2) CONTABILITA’ INDUSTRIALE E CONTROLLO DI GESTIONE NELL’EPOCA DELLA DIGITALIZZAZIONE
Far acquisire competenze e metodi pratici per attivare azioni di miglioramento in ambito economico, finanziario e patrimoniale. Sviluppare nei partecipanti le competenze necessarie per la costruzione di modelli per il controllo di gestione dell’Impresa con il supporto dei nuovi strumenti tecnologici.

Per info: Annalisa Roscelli (roscelli@cisita.parma.it), Jenny Barbieri (jenny.barbieri@cisita.parma.it).

  • ER SMART FOOD per la filiera agroalimentare

Rif. PA 2019-11706/RER  “ER SMART FOOD: formare per innovare il Sistema Agroalimentare dell’Emilia-Romagna” Operazione approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR n. 1336/2019 del 29/07/2019 e cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020

food

Il sistema FOOD & BEVERAGE racchiude un variegato insieme di imprese di notevole spicco per la forte specializzazione produttiva e per le caratteristiche di alta qualità dei vari prodotti. In questi anni il settore è cresciuto grazie a forti investimenti in ricerca e in tecnologie innovative, sapendo coniugare sicurezza e qualità, un binomio da cui le produzioni alimentari della nostra Regione non possono prescindere. La filiera agroindustriale presenta indici di eccellenza particolarmente elevati nel settore lattiero caseario, lavorazione di carne e pesci, ortofrutta e conserve, pasta, riso, prodotti da forno, bevande in genere e mangimi per animali. Nel sistema sono ricompresi anche i servizi collegati quali packaging e materiali per il confezionamento, distribuzione e logistica per il commercio, ICT e consulenza informatica.

PERCORSI FORMATIVI

1) INNOVAZIONE DEL PROCESSO COMMERCIALE NELL’INDUSTRIA AGROALIMENTARE
L’innovazione, sia di prodotto che di processo è da sempre uno dei motori fondamentali per lo sviluppo delle imprese italiane sia nel mercato domestico che all’estero. In un momento complesso come quello attuale il coniugare innovazione a made in Italy e prodotto di qualità può diventare un driver fondamentale soprattutto per le PMI. In settori storici quali quello dei prodotti alimentari, spesso normati da capitolati ben precisi e non modificabili, l’innovazione del processo commerciale diventa una via obbligata per il successo sui mercati.

2) OPEN INNOVATION: INNOVAZIONE TECNOLOGICA GREEN
Introdurre un approccio per aiutare le imprese del settore agroalimentare a proporre sul mercato prodotti e servizi con impatto ambientale ridotto ma economicamente sostenibili. Offrire indicazioni sui nuovi modelli di business per prodotti e processi eco-innovativi e sui canali di finanziamento pubblico a sostegno dell’eco-innovazione.

3) L’INNOVAZIONE QUALITATIVA NEL PROCESSO DI SALDATURA: GLI ASSET STRATEGICI PER IL SETTORE ALIMENTARE

Contenuti di dettaglio:

  • metallurgia e saldabilità dei principali materiali metallici utilizzati nei processi che riguardano materie prime alimentari
  • processi di saldatura più utilizzati negli impianti e nei processi alimentari
  • controlli non distruttivi
  • gestione della qualità in saldatura in accordo alla ISO 3834
  • introduzione alla direttiva MOCA (quadro normativo, liste positive di acciai inox e prove di cessione)

Per info: Annalisa Roscelli (roscelli@cisita.parma.it), Jenny Barbieri (jenny.barbieri@cisita.parma.it).

 

  • ER SMART MECH per la filiera meccanica, meccatronica, motoristica

Rif. PA 2019-11707/RER – Titolo “ER SMART MECH: formare per innovare il Sistema della Meccanica, Meccatronica e Motoristica dell’Emilia-Romagna” Operazione approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR n. 1336/2019 del 29/07/2019 e cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020

mech

Gli interventi formativi e di accompagnamento sono specificatamente destinati ad imprese appartenenti al settore della Meccanica, Meccatronica e Motoristica e relativi Servizi. In particolare le imprese destinatarie della formazione devono appartenere ai seguenti sistemi secondo il codice ATECO: metallurgia; carpenteria metallica; componenti, apparecchi e prodotti elettrici; motori, generatori e trasformatori elettrici; macchinari e apparecchiature meccaniche, elettromeccaniche e di precisione; macchine per l’agricoltura; macchine utensili; automotive. Sono inoltre ammesse a partecipare le imprese che appartengono ai settori dei servizi collegati ai sistemi produttivi sopra descritti, ovvero: fabbricazione di componenti in gomma, plastica e di altri materiali; installazione, riparazione e manutenzione di prodotti in metallo, macchine e apparecchiature industriali; commercio, riparazione e manutenzione di autoveicoli e altri mezzi di trasporto; commercio all’ingrosso di macchinari agricoli, macchine utensili, macchine, attrezzature e forniture per l’impiantistica industriale; servizi logistici; servizi ICT; servizi di direzione aziendale e consulenza gestionale/tecnica.

PERCORSI FORMATIVI

1) L’INNOVAZIONE DIGITALE TRAMITE IL DATABASE-MICROSOFT SQL SERVER 2019
Questo corso fornisce ai partecipanti le conoscenze e le competenze per amministrare un database con gli strumenti di SQL-Server 2019.

2) INNOVAZIONE DIGITALE: TIA PORTAL –PERCORSO DI FORMAZIONE SULLA PIATTAFORMA DI PROGRAMMAZIONE PLC DI SIEMENS DI NUOVA GENERAZIONE: ENTRY LEVEL
Dedicato anche a chi affronta i PLC per la prima volta, si rivolge in particolar modo a coloro che intendono iniziare ad utilizzare la più recente piattaforma hardware Siemens S7 e l’ambiente di sviluppo TIA Portal che di fatto è ormai il fulcro di ogni progetto d’automazione industriale sviluppato su base Siemens e in standard IEC61131-3.

3) DIGITAL DESIGN & MANUFACTURING
Percorsi di innovazione attraverso l’aggiornamento tecnologico.

4) L’INNOVAZIONE QUALITATIVA NEL PROCESSO DI SALDATURA: GLI ASSET STRATEGICI PER LA METALMECCANICA

Contenuti di dettaglio:

  • metallurgia e saldabilità dei principali materiali metallici utilizzati in ambito meccanico
  • processi di saldatura più utilizzati (tecniche vs materiali)
  • controlli non distruttivi
  • gestione della qualità in saldatura in accordo alla ISO 3834
  • certificazione EN 1090 (carpenteria) e direttiva PED (attrezzature in pressione)

Per info: Annalisa Roscelli (roscelli@cisita.parma.it), Jenny Barbieri (jenny.barbieri@cisita.parma.it).

 

  • ER SMART FASHION per la filiera tessile e moda

    Rif. PA 2019-11708/RER – Titolo “ER SMART FASHION: formare per innovare il Sistema Tessile e Moda dell’Emilia-Romagna” Operazione approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR n. 1336/2019 del 29/07/2019 e cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020

logo fashion

Il sistema TESSILE MODA comprende una variegata gamma di imprese, diversamente collocate in filiera, sia appartenenti al complesso produttivo “core” che alla rete di servizi ad esso collegati. Le imprese produttive si identificano in industrie tessili, di confezione di articoli di abbigliamento, di articoli in pelle e simili. Il sistema dei servizi collegati comprende: fabbricazione di parti di articoli in diversi materiali (legno, gomma, pietre, metallo, plastica) per vestiario, bigiotteria, accessori e abbigliamento tecnico e di sicurezza, commercio all’ingrosso di tessuti e articoli tessili, abbigliamento e accessori, calzature e accessori, articoli in pelle e pelliccia, servizi logistici, servizi ICT e di consulenza informatica (Hardware, Software, Internet, Cloud, elaborazione e gestione dati, portali, web)  servizi di direzione aziendale (consulenza imprenditoriale), consulenza gestionale (amministrativo gestionale, pianificazione aziendale, sicurezza, comunicazione/ marketing, grafica pubblicitaria), controllo di qualità e certificazione dei prodotti, processi e sistemi, consulenza tecnica (consulenza ambientale, consulenza tecnica per ottenimento brevetti industriali, consulenza risparmio energetico).

 

  • ER SMART HEALTH & WELLNESS per la filiera salute e benessere

Rif. PA 2019-11709/RER – Titolo “ER SMART HEALTH & WELLNESS: formare per innovare il Sistema Salute e Benessere dell’Emilia-Romagna” Operazione approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR n. 1336/2019 del 29/07/2019 e cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020

health&wellness-100

Il sistema SALUTE E BENESSERE comprende una variegata gamma di imprese, diversamente collocate in filiera, sia appartenenti al complesso produttivo “core” sia alla rete di servizi ad esso collegati. Le imprese produttive sono specializzate nella fabbricazione di prodotti chimico-farmaceutici, di apparecchi, dispositivi e strumenti per uso medicale e terapeutico. Il sistema dei servizi collegati comprende: servizi di assistenza sanitaria orientati alla ricerca e sviluppo (ospedali e case, istituti, cliniche e policlinici universitari); servizi degli studi medici di medicina generale; centri di medicina estetica; attività degli studi odontoiatrici; laboratori radiografici, di analisi cliniche, di igiene e profilassi; fisioterapia, installazione, manutenzione e riparazione di prodotti e strumenti medicali; commercio all’ingrosso di cosmetici e medicinali; servizi logistici; servizi ICT e di consulenza informatica; servizi di consulenza e direzione aziendale.

 

  • ER SMART HOME per la filiera casa-arredo

Rif. PA 2019-11710/RER – Titolo “ER SMART HOME: formare per innovare il Sistema Casa/Arredo dell’Emilia-Romagna” Operazione approvata dalla Regione Emilia-Romagna con DGR n. 1336/2019 del 29/07/2019 e cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020

home

Gli interventi formativi e di accompagnamento previsti nell’Operazione, mirati a sostenere le iniziative strategiche di innovazione del sistema manifatturiero e dei servizi ad esso collegati, sono specificamente destinati al sistema produttivo Casa Arredo e relativi servizi. Tale sistema comprende una variegata gamma di imprese del sistema dell’abitare, che lavorano in complementarietà al sistema delle costruzioni, in questa sede escluso, diversamente collocate in filiera, sia appartenenti al complesso produttivo ”core” sia alla rete di servizi ad esso collegati. Nel Sistema Casa Arredo trovano collocazione i produttori di ceramica e sanitari, i produttori di vernici e smalti, i produttori e gli installatori delle tecnologie impiantistiche per la casa (elettrica, termoidraulica e così via), i produttori di serramenti e infissi in legno e metallo, i produttori di prodotti di arredamento. Le proposte formativa si rivolgono alle organizzazioni e alle risorse professionali che operano nella catena di fornitura della filiera considerata, comprendendo i processi di innovazione (progettazione e produzione), lavorazione, distribuzione, marketing e commercializzazione.

 

Il programma è promosso con il finanziamento dell’Unione europea-FSE e della Regione Emilia-Romagna.

Tutte le attività sono realizzate con il coordinamento di Formindustria Emilia-Romagna dai centri formativi di riferimento del sistema regionale Confindustria: Assoform Romagna, Cerform, Cis Scuola per la gestione d’impresa, Cisita Parma, Fondazione Aldini Valeriani, Forpin, Nuova Didactica e Il Sestante Romagna.

Si tratta, dopo il Piano Verso Industria 4.0, di una nuova opportunità di crescita per le imprese emiliano-romagnole che vogliono sviluppare processi di innovazione tecnologica, organizzativa e di mercato per migliorare il proprio posizionamento competitivo.

I temi principali proposti ad imprenditori, manager e figure chiave delle aziende riguardano l’innovazione by design, l’innovazione tecnologica di prodotto/processo, l’innovazione market-driven, l’innovazione digitale e l’innovazione aperta.

Le azioni formative interaziendali, della durata di 24 ore, potranno essere integrate da un supporto di accompagnamento consulenziale di 8 ore, mirato per ogni impresa interessata, per trasferire i contenuti formativi in specifiche strategie aziendali.

I numeri sono importanti: il Piano coinvolgerà in tutto il territorio regionale oltre 1.100 imprese e 3.500 persone con attività di formazione in aula e interventi di accompagnamento consulenziale in azienda per un totale di quasi 20 mila ore. Anche il valore economico complessivo è di rilievo: € 2,9 milioni di euro, per un’iniziativa della durata complessiva di 18 mesi.

I promotori del Piano rappresentano la comunità imprenditoriale e scientifica dell’Emilia-Romagna e del Paese: Confindustria Emilia-Romagna e le Confindustrie e Unioni Industriali della regione, Confindustria Ceramica, Ance Emilia-Romagna, Aiop Emilia-Romagna, Assinform, Assovetro, Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, Farmindustria, Federalimentare, Federazione Gomma Plastica, Federchimica, Federlegno Arredo, Ucimu e tutte le Università della regione.

Tutti questi soggetti fanno parte del Comitato di pilotaggio, coordinato da Confindustria Emilia-Romagna, che ha il compito di indirizzare l’attuazione del Piano dal punto di vista scientifico e metodologico.

Per informazioni:

 

→ Scheda Piano ER Smart Industry