•  
  •  

Progetto Erasmus+ KA2 “Innovation Garage of Garages”

Erasmus+ KA2 Strategic Partnership “Innovation Garage of Garages” no. 2020-1-IT01-KA202-008555

Automotive VET & Companies

Co-designing workplace for training & new work-related skills

For e-car, hybrid, avionics & safety

In I-VET, H-VET & C-VET

Il Parternariato

Innovation Garage of Garages è composto da un parternariato di altissimo livello, coordinato da Cisita Parma scarl. Il team di sperimentazione comprende istituzioni I-VET a specifica vocazione automotive di livello operativo (EQF3) e regolativo (EQF4) come IIS A. Ferrari di Maranello (MO) e l’Istituto Tecnico per la Meccanica, Meccatronica, Elettronica e Automotive Stichting ROC MIDDEN Nederland di Utrecht (NL), il Liceo dell’Automobile di Vilnius (Lituania) e il Goteborgs Tekniska College (Svezia), specializzato in Meccanica, Meccatronica e Automotive. A rappresentare il livello di indirizzo superiore la Fondazione ITS Maker, organismo H-VET di eccellenza in Emilia Romagna, completa gli organismi VET partecipando con il Corso “Tecnico Superiore in Motori Endotermici, Ibridi ed Elettrici”. Le istituzioni VET saranno affiancate nelle sperimentazioni e nella co-progettazione degli ambienti di apprendimento work-based da aziende del settore Automotive di livello mondiale quali VOLVO divisione Trucks, il principale concessionario Audi & Volkswagen lituano Moeller Auto, e Innovam Nieuwegein (NL), società di consulenza e formazione d’eccellenza specializzata nelle nuove competenze del settore automotive e sui mezzi elettrici/ibridi, dotati di impianti di elettronica e avionica, nonché sulle procedure di intervento e soccorso stradale in sicurezza sugli e-vehicles.

Il Contesto Europeo

Secondo il “Reflection Paper Towards a Sustainable Europe by 2030” (EC 2019), la strategia comunitaria per la transizione verso gli Obbiettivi di Sviluppo Sostenibile di Agenda 2030, si basa, tra gli altri, sul Pillars “Future-proof energy, buildings and mobility”, attraverso il Key Enabler “Education, science, technology, research, innovation & digitization”. Tali asset strategici sono in grado di contribuire alla promozione di strategie e metodologie per le Competenze Settoriali Green, attraverso pratiche innovative per la formazione di studenti & docenti affinché diventino fattori di cambiamento nel risparmio di risorse, riduzione di consumi energetici, compensazione/riduzione delle emissioni in atmosfera, adozione di scelte di mobilità sostenibile. Il settore della mobilità è un driver cruciale per la transizione verso un futuro neutro dal punto di vista delle emissioni di carbonio, con particolare riferimento al trasporto di persone e merci, tuttavia i trasporti sono responsabili del 27% delle emissioni di gas serra dell’UE.

Mobilità e Trasporti

I servizi di trasporto e di mobilità impiegano 11 milioni di persone, tuttavia i trasporti generano inquinamento, rappresentando quasi un quarto delle emissioni di gas serra in Europa. Dalla logistica per il trasporto su strada di beni commerciali e merci (su camion), alla mobilità di persone (lavoratori e studenti), ai cantieri di lavoro dedicati all’agricoltura e ai siti di costruzione (mezzi agricoli e pesanti), i veicoli tradizionali generano emissioni, congestione delle infrastrutture, rumore e incidenti. La strategia dichiarata di UE per un futuro sostenibile si basa sul raggiungimento di oltre il 50% dei mezzi elettrici/ibridi sul totale dei mezzi entro il 2030, grazie anche al potenziamento delle stazioni di ricarica elettriche pari al +15%. In questo contesto, i veicoli elettrici/ibridi rendono possibile l’inversione di tendenza mirata all’abbattimento delle emissioni di CO2 e alla sostenibilità dei trasporti, e la sinergia tra ambito VET e imprese del settore automotive rappresenta un asset strategico.

Il ruolo strategico del settore VET

Il settore VET detiene un ruolo chiave per lo sviluppo di competenze professionali verso un modello di mobilità sostenibile, grazie a intrinseci asset strategici legati a:

- Apprendimento work-based, sia in formazione iniziale, superiore e continua sul lavoro

- Competenze, metodologie, processi, tecnologie e attrezzature specifiche del settore automotive

- Approccio Learning-by-doing e learner-centred

Simulazione del setting di lavoro in base al reale workplace

- Forti e strutturate relazioni con le aziende e gli stakeholder del settore automotive

- Ruolo degli Insegnanti/formatori VET quale anello di congiunzione tra la domanda di competenze e l’offerta di forza lavoro (studenti)

- Possibilità di co-progettare programmi di istruzione e formazione work-based con le aziende del settore automotive

- Possibilità di affrontare e correggere il disallineamento tra le competenze oggetto di formazione / mercato del lavoro

Analisi dei Fabbisogni

VET provider: adeguamento di programmi e metodologie didattiche per l’applicazione work based di skills sia per l’assemblaggio e la manutenzione dei veicoli elettrici, sia per progettare e manutenere l’avionica di bordo, quale evoluzione del paradigma di mobilità sostenibile con risparmio di risorse, riduzione del consumo energetico e delle emissioni;

Aziende del settore Automotive: favorire l’allineamento del settore VET alla domanda di competenze e l’accesso dei lavoratori a conoscenze/capacità relativi ai motori elettrici/ibridi e loro manutenzione/intervento, nonché all’avionica di bordo.

Obbiettivi Specifici del Progetto

Si tratta di progettare, sperimentare e rilasciare, in forma di Risorse Didattiche Aperte (OER), programmi didattici basati sulla metodologia WBL relativi a skills per l’assemblaggio e la riparazione delle tecnologie di elettrificazione dei veicoli /avionica di bordo e sulle procedure di primo intervento.

Le risorse per la didattica saranno spendibili in ambito I-VET e H-VET per la formazione di operatori meccatronici, tecnici autronici e dell’autoriparazione e trasferibili ad altri setting formativi, per apprendimento work-based in laboratorio o sul workplace in ottica C-VET per la formazione continua dei lavoratori.

Metodologia

Il progetto sviluppa la metodologia dell’Innovation Garage applicata all’ambiente di apprendimento work-based, per lo sviluppo di programmi didattici dedicati all’installazione e manutenzione di tecnologie per l’elettrificazione dei veicoli e dell’avionica di bordo, nonchè alle procedure di intervento stradale e assistenza tecnica in sicurezza. L’Innovation Garage è una metodologia di sviluppo dell’innovazione che afferisce al Design Thinking, ed è già stata testata da imprese di calibro mondiale quali IBM in ambito IT e Thyssenkrupp in ambito automotive, proprio per coinvolgere in logica bottom-up impiegati, tecnici e middle-management nello sviluppo di nuovi prodotti e processi.  Lo stesso gruppo FCA Fiat Chrysler Automobiles, dal 2011 in avanti ha applicato il modello delle linee di produzione pilota co-progettate da tecnici e operai per la riorganizzazione bottom-up dello stabilimento di Pomigliano d’Arco, secondo l’approccio Lean World Class Manufacturing, in grado di coniugare aumento di produttività con rafforzati standard di ergonomia e sicurezza. Lo sviluppo dell’Innovation Garage quale metodologia didattica AGILE in grado di integrare l’applicazione di metriche del lavoro industriali, sul modello Ergo-UAS, proprie del settore Automotive, al workplace didattico, prevede la costituzione di una “start-up” dell’innovazione di prodotto/processo/ modelli organizzativi sì all’interno del contesto aziendale inteso come workplace, ma aperto all’esterno e co-progettato – nelle tecnologie, nell’allestimento del setting, nelle relazioni gerarchiche e operative, nei processi di lavoro – da docenti e formatori VET, studenti VET e lavoratori del settore in formazione continua.

Attività

Il progetto, della durata di 30 mesi da Dicembre 2020 a Maggio 2023, si svilupperà attraverso 6 fasi corrispondenti a programmi didattici aperti al riuso e sperimentazioni work-based co-progettate con le aziende Automotive (Intellectual Output):

IO1: programma di formazione formatori VET, rilasciato come OER, per il trasferimento della metodologia dell’Innovation Garage a programmi di apprendimento situato nel workplace (WBL), grazie a una sperimentazione pilota in modalità AGILE all’interno del setting di apprendimento work-based come start-up dell’innovazione co-progettata con le aziende del settore Automotive, mirata all’implementazione di programmi di apprendimento situato, dedicati ai veicoli elettrici/ibridi e loro assemblaggio/manutenzione, nonché all’avionica di bordo e alle procedure di assistenza e primo intervento in sicurezza.

IO2: programma didattico OER basato su WBL situato all’interno dell’Innovation Garage, relativo ad assemblaggio e installazione delle nuove tecnologie di elettrificazione dei veicoli;

IO3: programma didattico OER basato su WBL situato all’interno dell’Innovation Garage, relativo al manutenzione/riparazione delle nuove tecnologie di elettrificazione dei veicoli;

IO4: programma didattico OER basato su WBL situato all’interno dell’Innovation Garage relativo all’installazione/verifica dei requisiti di sicurezza dell’avionica di bordo;

IO5: programma didattico OER basato su WBL situato all’interno dell’Innovation Garage relativo a manutenzione dell’avionica di bordo;

IO6: programma didattico OER basato su WBL situato all’interno dell’Innovation Garage relativo alle procedure di assistenza e primo intervento in sicurezza sul veicolo

Per informazioni e contatti:

Area Progettazione di Cisita Parma, Serena Gerboni, gerboni@cisita.parma.it