•  
  •  
  • Home
  • /Regione Emilia Romagna

Regione Emilia Romagna

Nuovi Bandi per finanziare Progetti Innovativi, Export e Start Up

1) PMI: nuovi finanziamenti per progetti di innovazione e diversificazione di prodotto o servizio

La Regione Emilia-Romagna ha approvato, con Delibera di Giunta regionale n.1305 del 2016 (in attuazione dell’Azione 1.1.2.-Asse 1) il Bando “Progetti di innovazione e diversificazione di prodotto o servizio per le PMI”, rivolto alle piccole e medie imprese impegnate in percorsi di innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti e/o servizi, con l’obiettivo di accrescere la quota di mercato o di penetrare in nuovi mercati.

La Regione, con uno stanziamento pari a un totale di 8.000.000 di euro, intende sostenere l’acquisto all’esterno di servizi e competenze necessari per il completamento di progetti di innovazione e diversificazione che prevedano almeno una delle seguenti azioni:

- l’ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o la loro significativa ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo;

- l’introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio in grado di modificare il rapporto con clienti e stakeholders;

- la ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi in senso fortemente sostenibile e in favore della inclusione e della qualità di vita.

Le caratteristiche dei progetti ammissibili prevedono un costo minimo € 40.000,00 (ridotto del 50% solo per i progetti riconducibili all’ambito di specializzazione Industrie Culturali e Creative) e un costo massimo € 150.000,00. Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo alla spesa nella misura minima del 35% e fino ad una percentuale massima del 45% delle spese ammissibili. Sarà inoltre riconosciuto un incremento percentuale di 5 punti, portando il contributo massimo concedibile al 50%, nel caso di nuove assunzioni a tempo indeterminato.

Le domande di contributo dovranno essere compilate esclusivamente per via telematica, nel periodo intercorrente tra le ore 10.00 del giovedì 1 settembre 2016 e le ore 13.00 del venerdì 14 ottobre 2016.

Leggi la nostra Scheda di dettaglio

Cisita Parma è a disposizione delle imprese per la presentazione della domanda di contributo e per il reperimento mirato di fornitori dei servizi innovativi obbligatoriamente previsti dal bando.

Per informazioni e approfondimenti rivolgersi a:

Claudio Biasetti: biasetti@cisita.parma.it, tel. 0521.226500.

 

2) Bando a supporto di progetti di promozione dell’export per imprese non esportatrici

Il 25 gennaio la Regione Emilia Romagna ha pubblicato il Bando POR FESR 2014-2020 – Asse 3, azione 3.4.1., per progetti di promozione dell’export per imprese non esportatrici (2016). Il bando supporta progetti finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due Paesi esteri scelti dall’impresa.

Possono presentare domanda:

• le imprese di micro, piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna;

• le reti formali di imprese di micro, piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate. Le reti devono essere già costituite al momento della presentazione della domanda.

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 50% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 100.000.

La presentazione della domanda di contributo avverrà, esclusivamente tramite la compilazione, validazione ed invio della stessa sull’applicativo web appositamente predisposto, dalle ore 10.00 del 15 marzo 2016 alle ore 16.00 del 30 settembre 2016.

Leggi la nostra Scheda di dettaglio

Per informazioni e approfondimenti rivolgersi a:

Claudio Biasetti: biasetti@cisita.parma.it, tel. 0521.226500.

 

3) Bando a sostegno delle start up innovative

Lo scorso 11 gennaio la Regione Emilia-Romagna ha approvato il bando Por Fesr 2014-2020, Asse 1, Azione 1.4.1, che concede contributi a sostegno delle start up innovative ad alta intensità di conoscenza. I progetti dovranno avere ricadute positive sui settori individuati dalla Strategia regionale di specializzazione intelligente (S3) come prioritari: agroalimentare, edilizia e costruzioni, meccatronica e motoristica, industria della salute e del benessere, industrie culturali e creative, innovazione nei servizi. L’obiettivo è favorire la nascita e la crescita di start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione a elevato contenuto innovativo, cogliere le tendenze dominanti e generare opportunità occupazionali. Il contributo è rivolto alla valorizzazione economica dei risultati della ricerca (non al finanziamento della ricerca stessa).

Beneficiari

Il bando, ha una dotazione finanziaria di 6.028.065 euro e si rivolge alle piccole e micro imprese regolarmente costituite come società di capitali (incluse Srl, uninominali, consorzi, società consortili, cooperative), purché iscritte alla sezione speciale delle Start Up innovative del Registro imprese della CCIAA.

Per i progetti di avvio di attività (tipologia A) possono presentare domanda le imprese costituite successivamente al 1° gennaio 2013.

Per i progetti di espansione di start up già avviate (tipologia B) possono presentare domanda le imprese costituite dopo il 1° marzo 2011.

Tipologia A

Spesa minima: 80 mila euro (50 mila per industrie culturali e servizi innovativi); contributo massimo di 100 mila euro (60% in contro capitale delle spese ammissibili, con maggiorazione del 10% se prevista l’assunzione di 2 addetti a tempo indeterminato); durata progetti: 12 mesi

Tipologia B

Spesa minima: 150 mila euro (80 mila euro per industrie culturali e servizi innovativi); contributo massimo: 250 mila euro (60% in conto capitale delle spese ammissibili, con maggiorazione del 10% se prevista l’assunzione di 3 addetti a tempo indeterminato); durata progetti: 18 mesi

Le domande possono essere presentate dalle ore 10,00 del 1 marzo 2016 alle ore 17,00 del 30 settembre 2016 (con finestre di valutazione bimestrali), esclusivamente online, tramite l’applicativo che sarà messo a disposizione sul sito della Regione Emilia-Romagna prima dell’apertura del bando.

Leggi la nostra Scheda di dettaglio

Per informazioni e approfondimenti rivolgersi a:

Claudio Biasetti: biasetti@cisita.parma.it, tel. 0521.226500.